a stagione -        

Sorca AssassinaFischiofissoProlasso F.C.Prolasso F.C.S.S.Pasqualino MarajàSquadra7Surya F.C.ArrapacisDamiano Tommasi F.C.
MENU RAPIDO
Vai diretto agli ultimi conti!
Vuoi rileggerne uno vecchio? Allora vai nella sezione Fantastoria!

NOTIZIE







LINK UTILI
FACCE (VINCENTI) E NUMERI DELLA STAGIONE

Temporada 2013-2014 che consegna agli annali il terzo successo in 4 anni per Squadra7 di mister Sanzi. L'Ironman leghista quest'anno non partiva come favorito assoluto, in compenso alla fine, grazie anche ad una dose di fortuna viste le disgrazie altrui, porta a casa uno scudetto certamente meritato quanto sudato visto che dal largo vantaggio accumulato ai tempi del panettone si era arrivati a poche lunghezze ai tempi della colomba.
Diamo i numeri sul cacio e pepe del litorale: 38 punti finali frutto di 11 vittorie (unico team a superare quota 10), 5 pari e 5 sconfitte. Miglior attacco e d gran lunga miglior difesa: 17 gol. La seconda miglior difesa è staccatissima a 28 (Sorca Assassina -ndr). Miglior media inglese e punteggio totale.
Letto così la vittoria finale pare ovvia, ma i tanti 1a0, le vittorie strappate per pochi centesimi di punto e le giornate "azzeccate" contro avversari che hanno giocato in inferiorità numerica, fanno di quelli che potrebbero essere normali elementi di una stagione, un insieme importante di botte di culo, quantificabili in punti che alla fine del torneo hanno fatto eccome la differenza. Il fatto che l' introverso-sappista abbia goduto di molti episodi, ripetiamo che nulla toglie alla vittoria finale, in quanto la rosa era di tutto rispetto e le potenzialità per vincere c'erano tutte. Da non sottovalutare che Sanzi è arrivato in fondo anche in Coppa, dove poi uno strabordante Mannucci lo ha severamente umiliato (rammentiamo lo 0a9 fatto registrare dal team Mannippiano sul campo di Via Agrippina!). Voto per Sanzi: 8.5!
Sorca Assassina di mister Gaggioli vince la palma come "regina delle menomate tra le inseguitrici". Il team romano-iberico si interroga su dove si sia fallito e dove invece sia stata solo malasorte (tutti infortunati, nello stesso ruolo e contemporaneamente i vari Totti, Milito, El Shaarawy, Rossi, Hamsik, etc...). Ciò nonostante bel recupero a partire dal periodo della settimana bianca, però le stecche finali hanno portato ad uno spareggio che se vinto avrebbe dato un soddisfacente (visti i problemi) secondo posto ed invece il destino ha riservato una terza piazza che a malapena salva (economicamente) la stagione. Voto 6, x stima e sfiga.
L'altra squadra accreditata alla vittoria finale era Pasqualino Marajà che si porta a casa la Coppa, ma è anche vero che ha salvato la permanenza in massima serie, non retrocedendo in B, solo grazie alla vittoria su Damiano Tommasi nello spareggio-fratricida del PIO IX! Mannucci partiva tra i favori e finisce sudando fino all'ultima goccia per non finire nella polvere. Forse nemmeno lui sa il perchè, visto che sfornava 4 gol a domenica e poi non riusciva a vincere. Se la Coppa porta soldi ed un trofeo fin qui ammirato solo in fotografia da Tantaka, lo spareggio con Di Pietro makkia (di merda per la caga) una stagione dai toni globalmente kiaro-scuri. I conti si fanno alla fine ripeteva il barbuto in collegamento video dal roof-garden della Garbatella, ed una volta fatti possiam dire ke probabilmente gli sfottò indirizzati a mister Gaggioli non hanno portato bene. Rimanere fuori dal podio con Immobile, Higuain e Llorente è un delitto. Pare strano dirlo al vincitore della Coppa, però Mannucci delude. Non è certo la sesta posizione quella "giusta". Voto 6+.
Erano fondamentalmente queste 3 le pretendenti alla vittoria finale, ed alla fine dal lotto è uscito il vincitore.
Chi invece appare come sorpresa essendo un elemento estraneo (apparentemente) alla lotta per il podio, è Fiskiofisso di mister-coche Biondi. Si autocita il redattore dicendo che fu l'unico a vederlo insidioso e probabile a podio in tempi non sospetti. Ecco quindi che dal fango delle ultime posizioni condivise prima con Prolasso e poi con Damiano (che guardacaso saranno poi le 2 retrocesse), il team di Spallette arriva secondo, insidiando per un paio di settimane la leadership di mister Sanzi ed una volta ripreso da Sorca Assassina, battendola nello spareggio finale per il 2o/3o posto. Biondi brinda, prende soldi ed onori, dopo qualche stagione che aveva regalato le stesse soddisfazioni fatte registrare da FI dopo le elezioni del 26 maggio! Voto: 7.5.
Podio commentato, si inizia con la parte inutile della classifica, o meglio, utile solo per le prese per il culo.
Iniziamo: solita solfa per il frequantatore di Bomarzo. Mister Comini si ripete come da sua pluriennale tradizione. Promette abbastanza ad inizio stagione, pare pronto a spiccare il volo ai tempi della tombola e poi, zona-Pentecoste è li a "ballare" tra retrocessione e piatta salvezza. Il solo infortunio di Strootman non giustifica una stagione anonima. Voto 5.
Arrapacis di mister Ceniccola: la sfiga dell'anno scorso ha lasciato spazio alle castronerie in sede di mercato di quest'anno. Prima su, poi, sempre, continuamente, diligentemente giù. Non retrocede per poco. La classifica avulsa lo premia rispetto a Mannucci e Di Pietro, quindi non aggiunge amarezza ad una stagione assolutamente inguardabile. Voto 4.
La tristezza cala sul torneo. Parliamo di Damiano Tommasi e Prolasso. Andati a braccetto per molto tempo (ad esempio alla 8a giornata erano felicemente ultime ad 8 punti!), via via il mister dei Ponti ha iniziato una lenta ma progressiva marcia di allontanamento dal team dei fratelli Scarlatti che rimanevano costanti nel loro dramma-fantacalcistico. Apparenti sforzi e riprese da parte di Damiano Tommasi, e conferma dell'insipienza tecnico-tattica da parte dei magnati dei profumi, ecco che alla fine la classifica ci parla di 17 punti finali per Prolasso e 27 per Damiano Tommasi, che ha pagato irrimediabilmente la giovane età del suo bomber principe (remember stecca ad Astori) ed un mercato rivelatosi azzardato per puntare al futuro e contemporaneamente rimanere in massima serie. Per Di Pietro la sorte aveva dato l'ulteriore chance dello spareggio contro Mannucci, ma alla fine per i valori espressi durante il Campionato potremmo dire che è stato giusto così. Considerando il voto finale di 2 per il team dei fratelli Scarlatti, al mister dei Ponti raddoppiamo la quantità: 4!

Con questo commento si kiude ufficialmente la stagione 2013-2014, la quindicesima stagione del Fantacalcio. Un record di durevolezza così possono regalarla solo 3 cose, che mi accingo ad elencare in ordine sparso: calcio, fica ed amicizia.
Detto ciò vi do appuntamento a settembre, per la premiazione della stagione conclusa e congiuntamente per il mercato del Fanta2014, stagione 2014/2015. Buone ferie e/o vacanze a tutti e per 3 presidenti ci sono i compiti per casa....il nome nuovo della squadra!

Il Presidente

Home Ultimo aggiornamento del sito:
Webmaster: